Gestire la Tua Identità su Facebook con la Tecnologia Face Recognition

Oggi stiamo annunciando nuovi strumenti opzionali per aiutare le persone a gestire meglio la propria identità su Facebook utilizzando il riconoscimento del volto. Attivate dalla stessa tecnologia che abbiamo usato per suggerire i “tag” degli amici nelle foto o nei video caricati, queste nuove funzionalità consentono di reperire le foto pubblicate a tua insaputa, dove non sei taggato,  e ti aiutano a rilevare eventuali tentativi da parte di estranei nell’utilizzo della tua immagine come immagine del loro profilo. Stiamo anche introducendo un modo per le persone che sono ipovedenti per saperne di più su chi è nelle foto che trovano  su Facebook.

Gli utenti ci hanno comunicato che avrebbero trovato più facile gestire il riconoscimento facciale attraverso una semplice impostazione, quindi stiamo abbinando questi strumenti con un singolo controllo “on/off”.Se l’impostazione dei vostri suggerimenti di tag è attualmente impostata su “Nessuno”, l’impostazione predefinita per il riconoscimento facciale sarà impostata su “off” e rimarrà tale fino a quando non si deciderà di modificarla.

Essere informati quando delle foto, che ti ritraggono, appaiono su Facebook

Ora, se sei in una foto e fai parte del pubblico per quel post, ti notificheremo, anche se non sei stato taggato. Hai il controllo della tua immagine su Facebook e puoi scegliere se taggare te stesso, lasciarti senza tag, o raggiungere la persona che ha postato la foto se nutri dubbi in proposito. Noi rispettiamo sempre le impostazione di privacy selezionate dalle persone quando si posta una foto su Facebook (nel caso si tratti di  amici, un pubblico o di un pubblico personalizzato), pertanto non perverrà nessuna notifica se non fai parte di quel pubblico.

Sicurezza della Foto di Profilo

Desideriamo che le persone si sentano al sicuro nel momento in cui pubblicano foto di loro stessi su Facebook, quindi inizieremo presto ad usare la tecnologia di riconoscimento del volto per poter informare  le persone se la loro foto viene caricata da qualcun altro come immagine del profilo. Stiamo facendo questo per evitare che avvengano su Facebook dei furti d’identità

Nuovi Strumenti per Persone con Problemi Visivi   

Stiamo sempre lavorando affinché tutte le persone, indipendentemente dalle loro possibilità, riescano, agevolmente, ad accedere a Facebook, effettuare connessioni e avere maggiori opportunità. Due anni fa, abbiamo lanciato uno strumento automatico alt-text  da cui esce fuori un testo che descrive le foto per le persone con perdita di visione. Ora, con il riconoscimento del volto, le persone che usano gli “screen reader” (lettori di schermo) sapranno chi appare nelle foto nei loro feed di notizie, anche se le persone non sono taggate.

Come Funziona e le Scelte a Tua Disposizione

Dal 2010, la tecnologia del riconoscimento del volto ha contribuito a ravvicinare le persone fra loro su Facebook. La nostra tecnologia analizza i pixel nelle foto che sei già taggato e genera una serie di numeri che definiamo un “template”. Quando le foto e i video vengono caricati sui nostri sistemi, confrontiamo tali immagini con il modello di template.

Puoi controllare se Facebook può riconoscerti nelle foto e video. Presto, si inizierà a vedere un semplice comando di on/off anziché usare delle impostazioni per le singole funzionalità che utilizzano la tecnologia di riconoscimento del volto. Abbiamo concepito questa opzione con un comando on/off perché gli utenti ci hanno comunicato che preferiscono un controllo più semplice anziché dover decidere per ogni singola funzione che utilizza la tecnologia di riconoscimento del volto. Per ulteriori informazioni su tutte queste funzionalità, visita il Help Center oppure verifica le impostazioni del tuo account.Stiamo introducendo queste nuove funzioni nella maggior parte dei territori, tranne il Canada e l’Unione Europea dove attualmente non offriamo la tecnologia di riconoscimento del volto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*